In the Spotlight. MUST HAD

In questo momento storico più che mai, dobbiamo prenderci la responsabilità delle nostre azioni. Vale per tutto, dalle cose piccole alle cose più grandi. Insomma, dobbiamo vivere responsabilmente. E per non far sì che i buoni propositi restino parole senza trasformarsi in azioni, bisogna mettersi in moto subito ad esempio, riutilizzando tutto quello che è già stato prodotto.

È in questo scenario che nasce MUST HAD, una piattaforma online di vendita di capi di abbigliamento e accessori rigenerati. MUST HAD vende esclusivamente capi che sono il risultato di lavorazioni di UPCYCLING e RECYCLING fatte su vecchi capi di abbigliamento, giacenza di magazzino, stock di tessuto inutilizzato e altri materiali di scarto.

 

Chicchissima_must_had_sostenibilità
Per gentile concessione di Laboratorio Luparia

 

La sostenibilità come opportunità

Solo negli ultimi due anni il nodo è venuto al pettine grazie al “fenomeno” Greta Thunberg che ha stimolato una presa di coscienza generale dei consumatori: secondo un sondaggio svolto da McKinsey US, il 66 % di questi (75 % dei quali Millennials) considera il fattore sostenibilità quando acquista un bene di lusso. E secondo il rapporto The 2020 Sustainability Fashion Report condotto da Lyst, la ricerca mensile di parole chiave legate alla sostenibilità è passata da 27.000 nel 2009 a 32.000 nel 2020, con un incremento del 42% nelle ricerche di “moda upcycled” (alias riciclo) e del 45% per capi e accessori second hand.
Purtroppo la disinformazione è ancora uno dei grandi problemi che affligge la spinta Green, e la mancanza di parametri internazionali che classifichino i prodotti moda in base a come sono stati fatti e da chi, riportandolo sulle etichette, rende difficile orientarsi verso scelte consapevoli anche per i consumatori più volenterosi.

chicchissima_must_had_sostenibilità
Per gentile concessione di Sisters in Lab

Upcycling e Recycling

Ma qual’è la differenza tra Upcycling e Recycling?
Quando si parla di Upcycling nella moda, si tratta di prendere scarti tessili esistenti di qualsiasi tipo e trasformarli in nuovi capi di abbigliamento attraverso processi creativi. A livello di emissioni è molto più ecologico del Recycling, perché in quest’ultimo i tessuti che compongono i capi sono rilavorati per ricavare un nuovo filato.
Entrambe le soluzioni guardano a processi di produzione più sostenibili, ma l’upcycling è quello sicuramente più ecologico. Non solo nella moda ovviamente: immaginati di pulire la tua stanza e trovare delle scatole di vecchie scarpe e trasformarle in contenitori per i vasi di fiori: ecco, anche quello è upcycling!
In sostanza, l’Upcycling è vedere uno scarto, un rifiuto, come un’opportunità per creare qualcosa di Valore. Perchè attraverso processi di rigenerazione differenti, ogni prodotto non solo mantiene intatta la sua qualità ma ne acquista di nuova.

chicchissima_must_had_sostenibilità
Per gentile concessione di Nasco Unico

 

MUST HAD

MUST HAD è una Startup Innovativa Benifit il cui motto “everything deserves a second chance” descrive perfettamente la convizione dei fondatori che la vera sostenibilità parta dal riutilizzare ciò che già esiste.

Un luogo dove produttori e consumatori che credono in una moda più sostenibile possono facilmente incontrarsi e scoprirsi. L’esperienza di shopping sulla piattaforma va oltre il prodotto e permette al cliente di scoprire ciò che è avvenuto dietro la rigenerazione del capo. Storie, valori e unicità sono quindi parte integrante dell’esperienza di acquisto.

Oltre all’ obiettivo di ridurre l’impatto ambientale generato dall’attuale sistema fashion facendo leva sull’ economia circolare, Must Had punta alla costruzione di una vera e propria community del “Refashion”. Designer, artigiani e piccoli brand che, ognuno con la propria expertise e creatività, condividono la stessa filosofia e riconoscono un valore aggiunto nella digitalizzazione e visibilità che gli offre la piattaforma.

Fortunatamente, pare proprio che si stia superando la  fase dell’accumulo; diminuisce l’interesse verso la moda fast fashion e aumenta l’attenzione verso la qualità e la durevolezza di capi e accessori.

La ricerca di valore è enorme e Must Had può aiutare i consumatori a fare scelte più significative e consapevoli.
Perché un’altra Moda è possibile!

Per maggiori informazioni
www.musthad.com
IG: must_had

Credits. La prima immagine mi è stata gentilmente concessa da Un Te’ Da Matti
More from ChicChissima

In the Spotlight. MUST HAD

In questo momento storico più che mai, dobbiamo prenderci la responsabilità delle...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *